Addio col botto per Audi, questo modello costa come un appartamento

Il prestigioso marchio tedesco ha mostrato al mondo il suo nuovo gioiello: un veicolo potentissimo che costa quanto una casa.

L’Audi è senza dubbio una delle case automobilistiche più prestigiose al mondo, soprattutto grazie alle sue elegantissime e potenti automobili. L’azienda tedesca possiede inoltre una storia secolare, il marchio fu infatti fondato dall’ingegnere August Horch nel lontano 1909. Secondo gli storici, nel 1910 l’Audi produsse la sua prima automobile: si chiamava Typ A, ed era in grado di raggiungere una velocità massima di 70 km/h.

Addio col botto per Audi, questo modello costa come un appartamento
Audi – Tuning.it

La giovane casa automobilistica di Ingolstadt costruì quindi solamente 140 esemplari, precisamente dal 1910 al 1912. Oggi, l’Audi è un produttore di auto di altissimo livello, realizza infatti berline, SUV, veicoli sportivi e bolidi costosissimi. Recentemente, il marchio tedesco ha presentato un veicolo estremamente potente e lussuoso.

Audi, ecco il modello dei record

La ABT Sportsline, che è un’azienda tedesca di tuning automobilistico, modificherà una delle migliori auto mai prodotte da Audi: l’iconica R8. La ABT ha quindi deciso di trasformare l’Audi R8 Lms GT2 in un’auto stradale da corsa. In modo particolare, il tuner tedesco modificherà solamente 99 esemplari, ognuno dei quali costerà addirittura 598.000 euro.

La nuova versione della R8 firmata ABT e chiamata Xgt è spinta dal solito motore V10 da 5,2 litri, il quale sprigiona una potenza da 640 cavalli. E non solo: il bolide tedesco è in grado di toccare i 310 km/h di velocità massima, grazie anche alla sua aerodinamica perfetta. Il peso del veicolo è inoltre di 1.400 kg; la versione stradale invece pesa circa 170 kg in più.

il modello audi costosissimo
Audi R8 Xgt (foto YouTube) – tuning.it

Per quanto riguarda il design, la R8 Xgt è rimasta pressoché identica all’originale R8 Lms GT2. Il tuner tedesco ha infatti lasciato anche l’air scoop sul tetto e lo spoiler posteriore, che garantiscono stabilità al veicolo durante l’alta velocità. L’abitacolo è invece caratterizzato dal tipico stile racing: il volante ad esempio proviene direttamente dalla GT2, anche se ha subìto delle leggere modifiche per essere adattato alla guida stradale. I progettisti hanno inoltre aggiunto una telecamera posteriore per migliorare le manovre di parcheggio e la chiusura centralizzata.

Ciò che sorprende maggiormente sono i sedili, possiedono infatti il medesimo design dei sedili delle auto da corsa. Come anticipato in precedenza, la ABT realizzerà solamente 99 esemplari. Questi ultimi saranno ovviamente commercializzati al costo di 598.000 euro. I clienti avranno inoltre la possibilità di scegliere tra quattro colori di serie differenti, ma la personalizzazione del veicolo è pressoché illimitata. Tutti possono pertanto scegliere delle finiture e delle tinte in base ai propri gusti.

Impostazioni privacy