Rivoluzione Telepass, adesso cambia tutto: arriva l’ufficialità

Cambia tutto anche per il Telepass, con una novità importantissima per chi guida questo tipo di veicoli. Adesso le cose si fanno molto più semplici! 

Chi viaggia molto nel nostro paese conosce chiaramente il servizio offerto dall’azienda con il logo giallo che si può trovare ad ogni casello stradale del nostro paese. Si tratta di Telepass, un’azienda legata alla mobilità intelligente che offre il tipico servizio a pagamento o abbonamento che consente a persone o aziende di superare i caselli più in fretta.

Telepass che notizia
Adesso cambia davvero tutto (Ansa) – Tuning.it

Il Telepass è letteralmente una salvezza per chi viaggia moltissimo e non ha nessuna intenzione di passare interminabili minuti di attesa alle sbarre dei pedaggi: spesso infatti, basta raggiungere il casello e la sbarra si alza percependo la presenza del terminale a bordo che, se l’abbonamento è stato pagato come previsto, vi consente in qualche modo di saltare la coda.

Introdotta per la prima volta nel 2008 la ditta ha fatto fortuna nel nostro paese e continua ad espandersi e a fornire ai suoi clienti molte opzioni legate alla mobilità e alle automobili come quello di cui stiamo per parlarvi: è infatti arrivata una novità molto interessante che sicuramente, non lascerà indifferenti gli autisti di questo tipo di veicoli molto diffusi.

Cambiamento epocale…

L’azienda italiana non opera solo sul territorio nazionale – ricorda Formula Passion – ma vanta diverse strutture anche in paesi membri dell’Unione Europea sfruttando le regole di cooperazione anche dal punto di vista di trasporti e mobilità tra le nazioni parte dell’alleanza tra paesi. Si tratta in totale di quindici paesi, contando l’ultimo che si è aggiunto da poco.

Tir notizia Telepass
Anche i mezzi pesanti avranno accesso al Telepass in questo modo (Ansa) – Tuning.it

Anche la Croazia, nazione un tempo parte della Jugoslavia e caratterizzata da bellissime spiagge e località turistiche entra a far parte – se così vogliamo dire – della “famiglia” Telepass: a partire dall’anno corrente infatti, i mezzi sopra le 3,5 tonnellate di peso come autotreni, TIR e camion pesanti potranno usufruire della rete Telepass anche in questa nazione.

La lista di paesi in cui si può sfruttare il servizio che consente di evitare la classica fila al casello ogni volta che si entra ed esce dall’autostrada che si deve percorrere è quindi la seguente, per un totale di quasi 200mila chilometri di autostrade: Francia, Belgio, Spagna, Portogallo, Polonia, Austria, Germania, Danimarca, Svezia, Norvegia, Ungheria, Svizzera, Bulgaria e Croazia oltre naturalmente all’Italia, una crescita incredibile che fa molto comodo specie a chi viaggia per vivere.

Impostazioni privacy