Fare il pieno qui è roba di “spiccioli” | Costa pochissimo, ecco la ragione

Per i carburanti non sono stati anni facili, con prezzi che sono saliti molto. Ecco dove si può fare il pieno spendendo poco.

Il 2023 si sta andando a concludere, ed almeno dalle nostre parti, è stato un anno migliore rispetto allo scorso per quello che riguarda il delicato tema dei carburanti. Se escludiamo la netta salita che c’era stata ad agosto, a causa delle speculazione sulle partenze, i prezzi sono andati in discesa ed ora sono ai minimi da inizio 2022, quando iniziò un incremento impressionante, che portò sia benzina che gasolio oltre i 2 euro a litro.

Carburanti prezzi bassi
Carburanti che occasione – Tuning.it

Nonostante sia un momento positivo, per l’Italia e l’Europa è arrivata una nuova stangata, che nasce da un dato impressionante sul confronto con i paesi nei quali, i carburanti, costano meno. Infatti, la top ten dei paesi nei quali i carburanti sono più economici ci parla di prezzi bassissimi, che sono del tutto imparagonabili con la realtà che viviamo noi ogni giorno. Ecco tutti i dati precisi.

Carburanti, ecco dove il prezzo è davvero basso

L’Italia e l’Europa sono sicuramente tra i luoghi del mondo nei quali i prezzi dei carburanti, e della benzina in particolare, sono saliti più di tutti a partire dal febbraio del 2022, momento nel quale è scoppiata la guerra tra Russia ed Ucraina. Secondo quanto riportato da “AS“, è possibile stilare la classifica dei paesi nei quali fare il pieno costa meno, e siamo certo che resterete stupefatti quando leggerete i meno cari.

Pompa benzina che prezzi
Pompa benzina grandi sconti (ANSA) – Tuning.it

Il costo riportato corrisponde al gallone, e non al litro come da noi, ma resta comunque un dato clamoroso. Infatti, il paese in cui costa meno è l’Iran, con il prezzo di 0,108 dollari a gallone, praticamente nulla. A seguire c’è la Libia, con 0,118 dollari a gallone, mentre il podio di questa curiosa classifica, che assume contorni anche assurdi se vogliamo, è il Venezuela, che si piazza al terzo posto a quota 0,163 dollari a gallone.

I prezzi iniziano a salire maggiormente in Algeria, dove comunque fare il pieno è un affare, visto che la benzina viene a costare 1,218 dollari a gallone. Come avrete notato, ai primi quattro posti ci sono tutti paesi molto poveri, nei quali vigono situazioni politiche complesse, e dove il basso costo della benzina è un qualcosa di quasi ininfluente, dal momento che è difficile potersi permettere un’auto o vivere in tranquillità.

In quinta posizione si piazza il Kuwait, sicuramente il paese più avanzato di questi primi cinque, con un prezzo di 1,285 dollari a gallone. Sesta l’Angola ad 1,369 dollari a gallone, seguita dall’Egitto ad 1,409. La top ten è completata dal Turkmenistan, ad 1,625, dalla Malesia, che chiude ad 1,628, e dal Kazakistan, ad 1,711 dollari a gallone.

Negli Stati Uniti d’America, ad esempio, il prezzo della benzina si aggira tra i 3 ed i 4 dollari a gallone, per cui con una differenza enorme rispetto a quelle che sono le più economiche. Tuttavia, va sottolineato che negli USA c’è un potere d’acquisto ben diverso da questi paesi, per cui la situazione è bilanciata da ben altri fattori, che mettono tutto in pari.

Impostazioni privacy