Altro che auto elettriche, Ford si era buttata sul nucleare: mai vista una vettura così

Ford era andata ben al di là dell’idea dell’auto elettrica: vecchio concept rivelano che l’azienda pensava a delle auto a energia nucleare!

Oggi si fa un gran parlare delle auto elettriche, che stanno spopolando grazie alla nuova sensibilità ecologista ma anche alla volontà di risparmiare sul costo del carburante. La ricerca di sistemi di alimentazioni alternativi alla benzina, però, è una storia vecchia e su cui in passato più volte le case produttrici hanno cercato di trovare una soluzione. Il diesel è stata una di queste, ma in passato si era parlato anche dell’idrogeno (che sta tornando a far discutere di questi tempi), e non solo.

Altro che auto elettriche, Ford si era buttata sul nucleare: mai vista una vettura così
Ford – Tuning.it

È stata infatti riportata alla luce di recente la storia del progetto della Ford per realizzare un’auto che funzionasse con un’alimentazione diversa da quella ricavata dal petrolio. La celebre azienda automobilistica americana aveva studiato negli anni Cinquanta la possibilità di produrre una vettura a energia nucleare. Detto oggi sembra assurdo, e invece all’epoca la sensibilità sul nucleare era molto differente, visti anche i progressi della scienza in quel campo.

Il sito statunitense ‘Motor1.com’ ha infatti raccontato una storia che molti avevano dimenticato, recuperando le immagini del progetto dal Ford Heritage Vault. I concept dell’auto a energia nucleare erano stati addirittura diffusi ai media nel 1958, testimoniando come l’azienda stesse facendo sul serio con il progetto. La vettura venne chiamata Nucleon, e aveva un design decisamente futuristico, con una forma allungata e un piccolo reattore posizionato sul retro del veicolo.

Ford Nucleon, l’auto a energia nucleare che non è mai nata

L’automobile pensata da Ford doveva essere in grado, secondo i primi calcoli, di percorrere 5.000 miglia (poco più di 8.000 km) prima di essere nuovamente ricaricata. Sarebbe stata ovviamente una rivoluzione nel modo di concepire l’auto in tutti i suoi aspetti, ma come potete immaginare il progetto non è mai andato oltre questa fase. La società di Detroit non ha mai realizzato prototipi né approfondito questa tecnologia, che dunque è rimasta unicamente sulla carte.

All’epoca, Ford non aveva certo le risorse, per quanto ricca, per sostenere una simile ricerca e la sperimentazione di un motore di quel tipo. Il senso del concept della Nucleon era quello di immaginare un prossimo futuro in cui i reattori nucleari sarebbero stati abbastanza piccoli e leggeri da essere inseriti in una vettura. Un pensiero eccessivamente ottimistico, visto che ad oggi ancora i reattori sono apparecchi particolarmente ingombranti.

Impostazioni privacy