Fiat Panda, questo sì che è un colpo di scena: tutto merito degli incentivi

Il 2024 è l’anno della nuova Fiat Panda, sulla quale continuano ad arrivare notizie clamorose. Ecco cosa è emerso in questi giorni.

Manca davvero poco all’11 di luglio del 2024, il giorno in cui verrà svelata al mondo la nuova Fiat Panda. Si tratterà di un modello rivoluzionario rispetto a quella attuale, visto che parleremo di un SUV di Segmento B, che avrà una lunghezza di circa 4 metri. Il nuovo modello verrà prodotto in Serbia, nello stabilimento di Kragujevac, mentre a Pomigliano d’Arco resterà solamente la costruzione della Panda attuale, garantita fino al 2026.

Fiat Panda che cambiamento
Fiat Panda grande novità (Stellantis) – Tuning.it

Quest’ultima, per non essere confusa con la nuova, verrà ribattezzata Pandina, e siamo certi che sul fronte delle vendite continuerà a dire la sua. Nel frattempo, la nuova Fiat Panda potrebbe costare davvero molto poco, anche nella sua versione elettrica. L’ultima notizia, che si lega a quello che è il discorso incentivi, è infatti molto positiva, con tutti gli acquirenti che possono sognare davvero in grande.

Fiat, ecco l’ultima novità sulla nuova Panda

L’obiettivo dei costruttori che stanno puntando sull’elettrico è quello di abbassare i costi di produzione, in modo così da rendere più facile l’acquisto per i clienti. Ebbene, la nuova Fiat Panda potrebbe avere davvero un prezzo record, sfruttando gli incentivi statali che faranno il loro esordio, con ogni probabilità, nel mese di febbraio.

Panda che prezzo
Panda in mostra (Stellantis) – Tuning.it

La base della Panda sarà la stessa della Citroen e-C3, altro modello del gruppo Stellantis, ed inizialmente si pensava che il loro costo potesse essere lo stesso, pari a 23.900 euro. Tuttavia, si è in seguito iniziato a parlare di un prezzo ancor più basso, attorno ai 20.000 euro, con la versione ibrida a benzina che potrebbe addirittura attestarsi attorno ai 13-14 mila euro, ovvero qualcosa in meno rispetto a quella che è attualmente in vendita.

La Panda elettrica, secondo le ultime voci, dovrebbe costare sui 21.000 euro, ovviamente senza considerare gli incentivi. Se chi la vuole acquistare dovesse rientrare negli standard, la nuova Fiat Panda potrebbe essere acquistata con soli 10.000 euro nella versione EV, un prezzo a dir poco pazzesco, e che potrebbe seriamente favorire la diffusione dell’elettrico nel nostro paese. Ovviamente però, per rientrare negli incentivi ci sono alcuni standard da rispettare, e non è per niente facile riuscirci per tanti punti di vista.

Infatti, in caso di rottamazione di auto fino ad Euro 2 si ottiene uno sconto fino a 13.500 euro, ma solo con ISEE inferiore ai 30.000 euro. Dunque, si tratta di una grande opportunità per le famiglie meno ricche, ma è chiaro che chi supera di poco questo dato potrebbe masticare molto amaro, anche se accontentare tutti, soprattutto al giorno d’oggi, non è affatto semplice.

Di certo, con la situazione economica che viviamo in Italia, saranno tanti coloro che potranno approfittare di questa offerta, con la Panda elettrica che rischia di diventare una delle auto più economiche in circolazione. Ora non ci resta altro da fare che attendere l’annuncio ufficiale riguardo al prezzo d’acquisto, in modo da poter poi fare tutti i calcoli sul costo con gli incentivi.

Impostazioni privacy