Camion, niente più motori termici: dovranno essere tutti a emissioni zero

Ora anche i camion dovranno essere obbligatoriamente a zero emissioni: le nuove regole vietano quindi la produzione di motori termici.

Il cambiamento climatico sta ovviamente influenzando anche il settore automobilistico, infatti l’Unione Europea ha recentemente imposto delle nuove regole per salvaguardare l’ambiente. Queste ultime vietano la produzione di auto a benzina e a diesel dal 2035. Per la precisione, dalla metà degli anni ’30 potranno essere commercializzati solo i veicoli a zero emissioni e quelli con carburante sintetico. Quali sono allora le caratteristiche del carburante sintetico?

arriva la fine dell'era a motore termico
Finisce l’Era dei motori termici – tuning.it

Questa tipologia di carburante è chiamata anche electrofuels: si tratta di un prodotto che nasce grazie all’elettrolisi, cioè un processo che coinvolge l’acqua e l’anidride carbonica. Qualche giorno è giunta invece una nuova notizia: dopo le auto anche i camion dovranno essere commercializzati con motori a zero emissioni.

Un nuovo futuro per i camion

Il parlamento norvegese ha recentemente chiesto al governo di emanare una serie di provvedimenti, che vietino la produzione di veicoli a motore endotermico. L’obiettivo principale è ovviamente quello di frenare gli effetti del cambiamento climatico e di ripulire l’aria delle città. La Norvegia vorrebbe pertanto introdurre questi divieti dal 2030, per accodarsi alle nuove regole europee. In realtà, la proposta originale diceva di limitare parzialmente la produzione di camion dotati di motore a combustione. Per la precisione, la richiesta era di ridurre del 50% la commercializzazione dei veicoli inquinanti dal 2030.

arriva la fine dell'era a motore termico
Camion a motore termico – tuning.it

Attualmente, il parlamento norvegese ha invece approvato la richiesta che vieta il 100% della produzione di camion con motore a combustione dal prossimo decennio. Per quale motivo il parlamento ha improvvisamente modificato il testo? I parlamentari norvegesi hanno deciso di ascoltare le raccomandazioni dell’agenzia che si occupa della protezione ambientale.

Questi ultimi pretendevano infatti un piano estremamente ambizioso, che potesse dare una scossa al sistema. Con grande coraggio il parlamento ha quindi ascoltato le pressanti raccomandazioni, lanciando così un seme che rivoluzionerà il futuro.

Gli step da affrontare non sono ovviamente terminati, infatti i parlamentari hanno chiesto al governo di presentare un pacchetto di misure per raggiungere l’obiettivo prefissato. Tuttavia, per realizzare questo sogno bisogna prima di tutto trovare le risorse, poiché le case automobilistiche devono essere sostenute durante la transizione. I parlamentari hanno quindi deciso di aumentare di 24,4 milioni di euro il budget previsto per l’introduzione dei camion a zero emissioni.

Ora il prossimo obiettivo da raggiungere è accrescere del 10-20% il numero dei camion in circolazione entro il 2024. Le nuove regole norvegesi influenzeranno sicuramente gli altri paesi europei, i quali a loro volta cercheranno di introdurre delle regole simili.

Impostazioni privacy