Le elettriche top che costeranno molto meno: adesso Elon Musk ha un nuovo problema

Sul fronte delle auto elettriche c’è una grande competizione, e per Elon Musk e Tesla ci sono gravi problemi da risolvere.

Il 30 di novembre scorso è stato un giorno storico per il marchio Tesla, che dopo una grande attesa ha potuto togliere i veli al sensazionale pick-up elettrico Cybertruck. Elon Musk aveva presenziato alla presentazione del 2019, ma poi di questo modello si erano perse le tracce, sino all’annuncio relativo all’inizio delle consegne, che era previsto proprio per il mese scorso. I primi clienti hanno ora ricevuto questo mostro della strada, che ha già fatto discutere e non poco.

Le elettriche top che costeranno molto meno: adesso Elon Musk ha un nuovo problema
Elon Musk CEO di Tesla (ANSA) – Tuning.it

Viste le sue caratteristiche, ci sarà da capire se verrà approvato o meno per l’Europa, dove ci sono standard di sicurezza più elevati rispetto agli USA. Nel frattempo, Elon Musk deve preoccuparsi per un’altra grande rivale che sta venendo fuori in queste ore, e che ha svelato una gamma eccezionale e più economica rispetto a prima. Andiamo a vedere tutti i dettagli.

Elon Musk, il nuovo guaio si chiama Lucid Air

Neanche il tempo di godersi il lancio del Tesla Cybertruck che per Elon Musk ricominciano i problemi, che vengono dalla Lucid Motors, marchio che ha svelato la gamma americana della Air per il 2024. Il grande guaio da affrontare sarà costituito dalla vasta gamma di personalizzazioni che verrà messo a disposizioni, ma anche e soprattutto da un ulteriore taglio dei prezzi.

Lucid Air costerà meno
Lucid Air in mostra (Lucid) – Tuning.it

Il pacchetto Stealth costerà molto meno, ma ci sono tante altre novità. Arrivano le nuove tinte Fathom Blue ed anche il nuovo Comfort & Convenience Package, che però rientra tra gli optional e che vi costerà qualcosina in più. Sulla versione Pure ci sarà la novità del volante e dei sedili riscaldabili, che al giorno d’oggi rientrano tra gli optional più richiesti, soprattutto per chi vive in posti molto freddi ed ha volontà di scaldarsi subito appena entra in auto.

Per quello che riguarda i prezzi, la Lucid Air Pure scende a 77.400 dollari ed adotta un nuovo powertrain singolo al posteriore, in grado di sviluppare la bellezza di 430 cavalli, con ben 670 km di autonomia. Dunque, la potenza e la percorrenza tra una carica e l’altra sono aumentati, e nonostante questo, si è registrato un calo del prezzo, che di certo potrebbe convincere la clientela all’acquisto.

La Touring verrà a costare 85.900 dollari ed avrà una potenza di 620 cavalli, ma in questo caso, si sfruttano ben due motori elettrici, con l’autonomia che è leggermente più bassa, pari a 657 km. Il costo della Grand Touring è ben più elevato in base ai nuovi listini, dal momento che viene ben 125.600 dollari, ma è comunque in diminuzione rispetto alla vecchia gamma.

Tuttavia, va detto che in questo caso c’è una potenza massima di 819 cavalli e 750 km di autonomia, mentre viene abbandonata la versione Performance. La top di gamma è la Sapphire da 249.000 dollari, con 1.234 cavalli di spinta massima e 683 km di autonomia. Secondo quanto dichiarato dalla casa, essa impiega 1,89 secondi per gli 0-100 km/h. Per Elon Musk saranno tempi duri con questa concorrenza.

Impostazioni privacy