Lambo “umiliata” dall’americana: che brutta figura!

Una Lamborghini si è presa una sonora sconfitta da una rivale d’oltreoceano, con i fan che non ci possono credere. Cosa è accaduto.

Il marchio Lamborghini deve mandar giù un boccone amaro, in quanto, una delle sue auto di punta è stata sconfitta in una splendida gara di accelerazione da una grande rivale. La casa di Sant’Agata Bolognese è in una fase ricca di cambiamenti, tramite i quali si sta sempre più avvicinando a quello che è il mondo delle emissioni zero, con il SUV Lanzador svelato pochi mesi fa che è stato un salto nel futuro.

Lamborghini batosta dalla Tesla
Lamborghini che sconfitta – Tuning.it

Al momento, il programma è quello di produrre solo auto plug-in ibride, e la prima ad accettare questa sfida è stata la Revuelto, l’erede dell’Aventador. Presto toccherà anche alla Lamborghini che sostituirà la Huracan, così come al nuovo SUV Urus. Proprio quest’ultimo è stato protagonista di una bruciante sconfitta, che ora andremo ad analizzare nei minimi dettagli.

Lamborghini, che batosta dal Tesla Cybertruck

Lo scorso 30 di novembre, dopo un’attesa di ben quattro anni, la Tesla ha iniziato le consegne del Cybertruck, il mostruoso pick-up elettrico che era stato svelato nel 2019, ma di cui poi si erano perse le tracce. Ebbene, questo assurdo veicolo con carrozzeria in acciaio e tetto in vetro si è presentato davvero alla grande, ed in questi giorni, ha vinto alcune sfide contro supercar come Porsche e Lamborghini.

Inizialmente, ha sconfitto una 911 in una sfida di accelerazione, e si è portato a casa la vittoria pur trainando un’altra 911 alle sue spalle, a conferma delle sue incredibili potenzialità. Nel video che abbiamo qui postato, caricato sul canale YouTube Carwow“, il Cybertruck ha avuto ragione anche di una Lamborghini Urus, ovvero il SUV che la casa di Sant’Agata Bolognese ha svelato al mondo nel 2018.

Considerando che il Cybertruck aveva già battuto un’auto leggera e scattante come la 911, non sorprende troppo il fatto che abbia dominato anche contro un altro SUV, ma le immagini sono comunque da vedere. Il confronto è tra un’auto elettrica da 845 cavalli e 930 Nm di coppia contro un gioiello a motore termico, in particolare, un V8 biturbo da 4,0 litri, con 650 cavalli di potenza massima ed una coppia di 847 Nm, per cui, neanche troppo inferiore a quella della sua sfidante in questa bagarre.

Pensate che nella sfida al raggiungimento del quarto di miglio, ovvero 400 metri, la Tesla ha battuto la Lambo di 1,1 secondi, concludendo il percorso in 11,2 secondi contro i 12,3 della Urus. Si tratta di una prova di forza clamorosa per un modello di oltre 3.000 kg, che ha sfruttato tutta la sua potenza elettrica per umiliare l’auto della casa emiliana.

Come vedrete nel video, anche in tutte le altre sfide non c’è stata per niente storia, con la Urus che è stata demolita dal Cybertruck. Ovviamente, si tratta di tutte brevi gare di accelerazione, mentre nelle curve e nelle staccate, quasi certamente, la situazione andrebbe a ribaltarsi, visto il peso minore e la conseguenze maggior agilità della Lambo. Vedremo se ci saranno confronti del genere in futuro tra le stesse vetture.

Impostazioni privacy