Toyota non l’aveva mai fatto: la prima assoluta è sui super fuoristrada

La Toyota ha preso una decisione forte con una nuova auto, che fa davvero paura. Ecco cosa c’è da sapere sul gioiello.

Uno dei marchi più forti in assoluto all’interno del mercato dell’auto è senza alcun dubbio la Toyota, che è il gruppo che vende il maggior numero di auto al mondo, circa 11 milioni al 2022. In questi ultimi tempi, le cose sono cambiate in termini di strategia aziendale, con la casa giapponese che vuole puntare sull’elettrico per il suo futuro, ma lo vuole fare tramite diverse innovazioni.

Toyota non l'aveva mai fatto: la prima assoluta è sui super fuoristrada
Toyota – Tuning.it

Infatti, nel suo pieno stile, non c’è intenzione di copiare dalla concorrenza, ma lo stile sarà quello infondibile della casa del Sol Levante. Si vogliono realizzare auto elettriche economiche e dotate di cambio manuale, con alcuni test che sono già partiti. Già verso la fine del 2024, dunque in anticipo rispetto a ciò che si pensava, è previsto il debutto di una prima EV, che è attualmente in fase di sviluppo.

Nel frattempo, la Toyota non ha intenzione di lasciare da parte i motori termici, ma anche in questo caso, è in arrivo una grande innovazione. In questi giorni, è stato svelato un nuovo motore ibrido, del tutto unico per le sue caratteristiche. Esso andrà presto ad equipaggiare due bestioni che sono molto amati in giro per il mondo, e che puntano a nuovi record di vendite.

Toyota, adesso c’è la vera rivoluzione

Da parte di casa Toyota è arrivata una grande novità per ciò che riguarda la propria motorizzazione. Infatti, sul pick-up Hilux che è stato mostrato al Kenshiki Forum, ha fatto il proprio debutto un motore a gasolio con tecnologia Mild Hybrid, che molto probabilmente andrà ad equipaggiare anche la Land Cruiser che verrà presentata nell’agosto del 2024, nella sua versione rinnovata.

Toyota Hilux motore diesel ibrido
Toyota Hilux in mostra (Toyota) – Tuning.it

Per quello che riguarda le prestazioni, si tratta di un motore turbodiesel da 2,8 litri, che ha una potenza di ben 270 cavalli con 410 Nm di coppia massima. Si registra una riduzione del 5% sui consumi rispetto a quello privo dell’elettrificazione, almeno secondo quanto la stessa casa giapponese ha voluto far sapere. Si parla di un’autonomia di circa 420 km, ma la tecnologia che stupisce sta proprio in questo. Infatti, qui non c’è la necessità di dover aspettare per una ricarica di corrente, ma basta un piccolo rabbocco di gasolio per proseguire il proprio viaggio.

Inoltre, si sottolinea anche l’ingresso di un nuovo motogeneratore che garantirà l’ausiliaria potenza della parte elettrica, e la profondità di guado resta eccezionale, pari a circa 70 centimetri. Il telaio a longheroni garantisce una grande sicurezza a tutti gli occupanti in caso di incidente, dopo essere stato sottoposto a dei durissimi crash test.

Le sospensioni posteriori hanno uno schema a balestra, e presto arriverà anche in Italia. La Toyota Hilux ha totalizzato ben 21 milioni di immatricolazioni nella sua storia, ed il successo di questa nuova versione pare già scontato. A questo punto, vedremo quello che sarà il risultato che riuscirà ad ottenere, e per il momento, non abbiamo dettagli sul prezzo. Presto ne sapremo di più in merito.

Impostazioni privacy