Questa Renault è “scopiazzata” da una Honda degli anni ’80: è assurdo

Sapevi che un famoso modello di questa casa francese ricorda in modo “sospetto” una sconosciuta vettura giapponese? Ma quale è nata prima? Vediamolo. 

Difficile credere che un marchio come Renault possa aver copiato un’altra casa produttrice, tra l’altro famosissima. E infatti, quella di cui vi parliamo oggi è probabilmente una somiglianza casuale, uno di quei casi in cui due brand, a distanza di poco tempo, hanno la stessa idea. Nonostante questo sarà interessante scoprire a quale mezzo la famosissima utilitaria francese somiglia moltissimo.

Questa Renault è "scopiazzata" da una Honda degli anni '80: è assurdo
Renault copia Honda – Tuning.it

Stiamo parlando come è evidente della piccolissima di casa Renault, l’utilitaria che più ha reso il brand famoso in tutto il continente. La Renault Twingo è una delle prime citycar della sua generazione ad aver colpito il pubblico in modo così importante: introdotta nel 1993 la superutilitaria francese è tuttora in vendita, dopo tanti restyling e modifiche estetiche.

La piccola vettura ha suscitato interesse e come è inevitabile, tantissimi tentativi di imitazione da parte delle altre case, anche se in questo specifico caso sembra proprio che sia stato un altro brand ad avere un’idea del genere prima di tutti. Forse Renault guardava davvero al Giappone per pensare ad un mezzo simile o forse, è una coincidenza. Ma guardate che roba…

Utilitaria giapponese!

Nel paese asiatico, la tradizione di costruire piccole utilitarie per le città così trafficate della nazione note con il soprannome di kei car tra i locali è sempre stata forte, al punto che molte utilitarie vendute in Giappone hanno ispirato direttamente le citycar di nuova generazione che guidiamo oggi. Anche per questo, la somiglianza tra la Twingo e la Today non è così sconvolgente.

Introdotta nel 1985 sul mercato giapponese – anni prima della Twingo quindi – la super utilitaria Honda Today somiglia moltissimo alla vettura francese: il piccolo cofano frontale, la portiera anteriore avvolgente ed i sedili reclinabili per accedere al mezzo, perfino lo stile minimale dei cerchi del mezzo…inutile negare che ci sia una certa analogia tra le idee che i brand sembrano aver avuto a poca distanza l’una dall’altra.

A differenza della Twingo che ha avuto un successo straordinario però, la Today non è stata così influente sul mercato giapponese né mondiale ed ha avuto un triste epilogo. Dopo la sua uscita di produzione avvenuta un ventennio fa circa, il suo nome è stato riciclato per una gamma di scooter con motore da 50 cc che tuttora vendono in Giappone e nel resto del continente asiatico. Due idee simili con risultati radicalmente diversi, insomma.

Impostazioni privacy