La nuova supercar di McLaren è uno spettacolo: che capolavoro, concorrenza in imbarazzo

La casa di Woking è celebre per le sue imprese in pista. L’esperienza in F1 ha delle ricadute anche sui prodotti stradali.

La McLaren cresce nella categoria regina del Motorsport e fa lo stesso anche nel listino. Nei piani dei vertici della casa inglese c’è la volontà di allargare la gamma. Si avverte la spinta della tecnologia elettrica ai piani alti, ma almeno per ora a Woking può aspettare. Tutti i principali top brand, inoltre, hanno avvertito l’esigenza di presentare un super SUV di lusso. Dalla Lamborghini alla Ferrari, passando dall’Aston Martin sino alla Bentley.

Le prestazioni da sballo della nuova McLaren
Nuovo bolide McLaren (Media Press) tuning.it

Ad oggi la McLaren si evolve nella direzione di prodotti più simili al credo storico. Le GT di Woking hanno sempre stupito e ora è il turno della GTS. Il nuovo modello punta ad un maggiore comfort, oltre a prestazioni da sballo. Il mantra di tutte le vetture moderne è quello di creare un impatto forte con auto veloci, ma al tempo stesso più vivibili. Prendete l’esempio della Taycan alla spina della Porsche: una vettura moderna e veloce, con anche un discreto bagagliaio per ospitare valigie.

La visione delle moderne vetture sportive di lusso è molto diverso rispetto al passato. L’abitacolo oggi offre tutti gli agi possibili, circondati da una tecnologia impressionante. E’ il cliente che si è evoluto verso un nuovo concetto o è un regresso? La domanda presupporrebbe una analisi piuttosto approfondita. La nuova biposto ha caratteristiche ibride da questo punto di vista, pur montando un solo motore termico.

Con una sezione inferiore del paraurti anteriore, dotata di un’ampia presa d’aria, il tocco di sportività non cambia. La nuova McLaren conserva uno stile spettacolare con doppi scarichi ed un enorme diffusore posteriore e il nuovo badge GTS. Quest’ultima gode di un telaio monoscocca MonoCell II-T in fibra di carbonio per un peso di appena 1.520 kg.

Le prestazioni da sballo della nuova McLaren

Sotto il cofano batte un motore V8 biturbo da 4,0 litri, abbinato ad una trasmissione SSG a 7 rapporti, che, grazie ai 15 cavalli in più, eroga una potenza di 635 CV. Questo valore consente di coprire lo 0 a 100 km/h in 3,2 secondi e di sfondare il tetto dei 325 km/h. Prestazioni che un altro po’ sono simili alle monoposto guidate da Piastri e Norris. A proposito di F1, Max Verstappen ha preso una decisione importante in chiave 2024.

La nuova McLaren presenta una capacità di 420 litri, riuscendo ad ampliare il vano di carico tramite un portellone posteriore in vetro a tutta lunghezza, azionabile in modo elettrico. La capacità per i bagagli è completata da un vano da 150 litri all’interno del muso dell’automobile. Lo spazio di carico totale di 570 litri rende la McLaren GTS una delle più confortevoli supercar sul mercato. E’ quasi un primato per vetture di questo segmento. Tre, invece, le modalità di guida disponibili: Comfort, Sport e Track. La Pirelli ha messo a disposizione una versione specifica del P Zero per la GTS nelle misure 225/35 20″ e 295/30 21″.

Il software Optimal Control Theory, sviluppato attraverso la ricerca condotta da McLaren presso l’Università di Cambridge, prevede le dinamiche della strada. Tecnologie molto avanzate che rispondono ad esigenze di una clientela esigente. La carrozzeria ha tinte nuove come il Mantis Green, il Tanzanite Blue e l’Ice Silver, alle quali si aggiunge il Lava Grey esclusivo per la GTS, da unire a due design dei cerchi di lega con diverse finiture: Silver, Gloss Black, Gloss Black con effetto Diamond Cut e Tungsteno. Date un occhiata al video di Planet Car News.

Impostazioni privacy