La Citroen elettrica torna più cattiva | Così non si era mai vista

Il marchio Citroen ha presentato un modello davvero unico, che si è rinnovato in tutto e per tutto. Ecco tutti i dettagli.

Qualche anno fa, la Citroen aveva svelato un modello che aveva sconvolto il mercato, ovvero la piccola Ami. Per chi non la conoscesse, si tratta di un quadriciclo leggero del tutto elettrico, che è molto comodo per spostarsi in città. Ovviamente, le performance non sono il suo forte, mentre la comodità nelle manovre di parcheggio e nel muoversi nel traffico non ha eguali.

La Citroen elettrica torna più cattiva | Così non si era mai vista
Citroen – Tuning.it

Durante il 2023, anche la Fiat, come la Citroen è parte del gruppo Stellantis, ha svelato una sua versione della Ami, vale a dire la piccola Topolino, ed anch’essa può essere guidata a partire dai 14 anni di età. Detto questo, la casa francese ha ora svelato la nuova versione di questo piccolo modello ad emissioni zero, con tante novità che potrebbero davvero fare la differenza.

Citroen, ecco l’elettrica che fa per tutti

La vettura è stata ribattezzata Citroen  My Ami Pop, e potrebbe rappresentare un grande passo in avanti nell’ambito dei quadricli leggeri. Il design ricalca quello del modello originale, ma non mancano le novità, con un frontale del tutto rivisto con nuove cornici per i proiettori, così come l’aggiunta di una fascia nera che dà un aspetto più muscoloso. Inoltre, si può notare come l’aspetto rinnovato dia maggiore robustezza alle forme di questa vettura, quasi a farla apparire più sicura.

Citroen My Ami Pop cambia tutto
Citroen My Ami Pop in mostra (Citroen) – Tuning.it

Viene aggiunto anche l’infrared come tonalità dominante, così come tanti elementi grafici sui pannelli laterali e sulle soglie dei sottoporta. Molto particolari alcune soluzioni sugli interni, come il sistema My Ami Play, che trasforma lo smartphone in un cruscotto che ha più funzioni. Inoltre, è presente anche il D@temi Connect Box, che è utile per avere una guida più connessa.

Per quello che riguarda l’uscita, la nuova creatura di casa Citroen arriverà nel primo trimestre del 2024 e costerà 8.890 euro. Ciò significa che il prezzo resterà lo stesso, identico del modello venuto al mondo nel 2020, che era la prima generazione. Si tratta di una mossa non così comune, dal momento che le case che stanno presentando i modelli rinnovati delle loro vetture, al giorno d’oggi, tendono sempre ad aumentare il prezzo di qualche migliaio di euro.

Il pagamento può avvenire con un’unica soluzione, versando tutto subito, oppure con una rateizzazione da 49 euro al mese tramite il noleggio a lungo termine. Il modello ha un motore elettrico da 6 kW con una batteria agli ioni di litio da 5,4 kWh, per 75 km di autonomia. Considerando che parliamo di un modello pensato per la città, si tratta di un buon livello, dal momento che, raramente, si percorrono distanze così lunghe in mezzo al traffico durante la giornata.

Per raggiungere il massimo livello di carica ci vogliono circa 4 ore, mentre le prestazioni, come potrete immaginare, non sono di certo il forte di questo modello. La velocità massima è infatti di soli 45 km/h, ma nei centri urbani non serve molto andare più forte. Di certo, soprattutto per i più giovani, può essere un’ottima soluzione.

Impostazioni privacy