Ultima ora, stangata per il colosso delle auto: l’arresto è ufficiale

Colpo di scena nel mondo dei motori, la notizia lascia senza parole gli appassionati: è stato arrestato, trema un colosso delle auto

Il mondo dei motori è stato sconvolto nelle ultime ore da una notizia clamorosa e sorprendente, un vero e proprio terremoto pronto ad abbattersi sul mercato delle auto, e in particolare di quelle elettriche. Un importante dirigente di un colosso del mondo dei motori è stato arrestato e adesso le conseguenze potrebbero essere inimmaginabili.

Arrestato colosso delle auto
Il colosso dell’auto trema: è stato arrestato (Pixabay) – Tuning.it

In un settore, quello delle auto elettriche, in cui la bagarre tra i principali protagonisti è sempre più serrata, da qualche anno a questa parte aveva provato a inserirsi con grande forza anche uno dei colossi dell’imprenditoria cinese, Evergrande, attraverso la controllata Evergrande New Energy Vehicle (NEV).

Dal 2021 il colosso immobiliare sta però attraversando una grande crisi, è in stato di default e sta di fatto perdendo colpi giorno dopo giorno. L’ultima ‘stangata’ per una delle realtà imprenditoriali più importanti della Cina e più in generale del mondo intero è arrivata in queste ore: il direttore esecutivo Liu Yongzhou è stato arrestato, come confermato da una nota inviata alla Borsa di Hong Kong.

Terremoto per Evergrande New Energy Vehicle: è stato arrestato il direttore esecutivo

Non si tratta di una novità assoluta per il gruppo Evergrande, da tempo ormai alle prese con problemi sempre più gravi. Solo lo scorso settembre il presidente e fondatore Xu Jianyin era stato fatto oggetto di “misure obbligatorie” dalle autorità cinesi per diverse violazioni della legge locale.

Una notizia che aveva già allarmato gli osservatori, e che è stata aggravata nelle ultime ore da quella dell’arresto di Liu, sospettato di diversi crimini. Non sono stati però resi noti dalla controllata di Evergrande ulteriori dettagli sui capi d’imputazione.

Arrestato Liu Yongzhuo
Trema Evergrande: è stato arrestato Liu Yongzhou (Ansa) – Tuning.it

Non si sa ancora quali potranno essere le conseguenze delle ultime notizie di carattere giudiziario sui progetti di NEV. Dopo una serie di annunci e di continui slittamenti, Evergrande era entrata con forza nel mondo delle vetture elettriche producendo nel 2022 il primo modello, l’Hengchi 5. Da allora i problemi finanziari dell’intero gruppo hanno però frenato l’exploit della controllata, il cui valore di mercato attualmente sarebbe attestato sui 570 milioni di dollari.

Considerando che il valore dei debiti accumulati dal gruppo di Shenzen attualmente sarebbe di circa 330 miliardi, la situazione per Evergrande è altamente critica, e non è detto che non possa arrivare negli ultimi giorni l’annuncio della liquidazione dell’intero gruppo. A quel punto per il progetto dedicato alle auto elettriche si prospetterebbe o un’improbabile cessione o una chiusura definitiva.

Impostazioni privacy