Max Verstappen, spunta un retroscena sconvolgente: c’entra la madre Sophie

Incredibile retroscena per Max Verstappen e in questo caso a essere coinvolto è addirittura la madre Sophie.

Tra i piloti che in questi ultimi anni hanno dimostrato di poter essere dominanti nel mondo delle corse, non vi è dubbio alcuno sul fatto che Max Verstappen sia uno di quelli che ha saputo imporsi nella maniera più straordinaria. Il fenomeno olandese ha potuto ottenere il terzo titolo mondiale consecutivo in carriera in questo 2023, numeri che lo portano a raggiungere le leggende della storia.

Max Verstappen Red Bull Horner Sophie mamma
Max Verstappen (Ansa – tuning.it)

Tra coloro che hanno vinto così tanto nella storia della F1 possiamo ammirare la presenza di alcuni tra i più grandi fenomeni di sempre, come il caso di Ayrton Senna o di Niki Lauda. Inoltre ora Super Max in “casa” è diventato il pilota più vincente di sempre, agganciando il suocero Nelson Piquet, ma superandolo nettamente per numero di vittorie in gara.

Verstappen non ha comunque intenzione di limitare così il proprio dominio e il 2024 per lui deve essere la stagione nella quale calerà il poker di successi. Questo per lui è molto importante anche perché punta a eguagliare Sebastian Vettel, il suo grande predecessore in quanto a trionfi in Red Bull che dominò la scena internazionale dal 2010 al 2013.

A quanto pare però il mondo dei motori è proprio nel sangue della famiglia Verstappen. Di Max ormai si conosce vita, morte e miracoli e anche per quanto riguarda il padre Jos sono in pochi a non conoscerne il proprio passato tra F1 ed Endurance. Anche la madre Sophie era una pilota e i risultati in pista hanno addirittura messo in grande difficoltà un uomo che in casa Red Bull è un’istituzione.

“Sophie Verstappen mi batteva”: la rivelazione di Chris Horner

Di recente Chris Horner, il Team Principal della Red Bull, ha parlato ai microfoni di Speedweek.com, è ha evidenziato come la propria carriera nel mondo dei kart lo abbia visto contrapporsi a una pilota di grande livello: Sophie Kumpen, moglie di Jos Verstappen. Quest’ultima infatti era una delle tante donne che ha brillato nel mondo dei kart e in pista era davvero difficile batterla.

Max Verstappen Red Bull Horner Sophie mamma
Chris Horner e Max Verstappen (Ansa – tuning.it)

“Sono convinto che lo stile di Sophie Kumpen fosse da top 10 a livello mondiale. Ho potuto battermi con lei nel 1989, anno in cui correva nella classe junior dei kart. Era una grande annata quella, visto che c’erano anche Jarno Trulli e Giancarlo Fisichella, con i due italiani che avevano mostrato già il loro grande talento”. Con queste parole Chris Horner ha raccontato dunque i suoi anni in kart e soprattutto la straordinaria qualità dei rivali che doveva affrontare.

Horner è stato un pilota che non ha mai ottenuto risultati tali da poterlo avvicinare al mondo della F1, motivo per il quale ha ripiegato al ruolo di talent scout e di dirigente. Prima ancora della nascita della Red Bull infatti erano diversi i giovani che si erano fatti conoscere grazie ai consigli di Chris, ecco perché Mateschitz capì che lui sarebbe stato uno degli uomini di fiducia di quella scuderia.

Il resto è storia, come Horner che ha potuto, fino a oggi, vantare ben sette titoli mondiali tra Sebastian Vettel e Max Verstappen. E oltre ai suoi successi da dirigente, e qualche sconfitta con la madre di Max, nessuno dimenticherà mai i suoi Team Radio in occasione dei primi trionfi iridati dei piloti Red Bull “Sebastian Vettel/Max Verstappen you are the Champions. The World Champion”.

Impostazioni privacy