James Bond scansati, arriva l’auto che “cammina” sull’acqua: è una vera supercar

Hai mai visto un’automobile in grado di camminare letteralmente sulla superficie dell’acqua? Questo modello ha fatto impazzire tutti. 

Qualunque appassionato di motori che si rispetti ha sognato almeno una volta di guidare la leggendaria Aston Martin o Lotus di James Bond con cui l’attore di turno, che sia David Craig o James Bond, riesce ad affrontare perfino gli abissi marittimi per andare a scovare il cattivo di turno. Bene, questo sogno è realtà da un bel pezzo, in realtà, grazie a diverse compagnie che hanno creduto fosse possibile portare una macchina in mare.

James Bond scansati, arriva l'auto che "cammina" sull'acqua: è una vera supercar
Supercar da James Bond – Tuning.it

La prima volta “in mare” di un’automobile in grado di navigare risale agli anni sessanta quando un inventore molto fantasioso mise in strada e in acqua la Amphicar, prima vettura capace di muoversi con poche o nessuna modifica sia in mezzo ai flutti che sulla strada. Questa vettura è stata la prima di tante, tra cui ricordiamo anche la celebre Aquada.

Uno degli ultimi modelli, parlando in senso cronologico è però la Seacar Maestry ossia una vettura anfibia in grado di spostarsi senza difficoltà in qualsiasi tratto di mare: questo a patto che il proprietario abbia abbastanza soldi da spendere e abbia ovviamente seguito la saga di James Bond! Vediamo come funziona e come si può avere.

Seacar di nome e di fatto

D’accordo, forse “vettura” è un termine un tantino esagerato per quelle che sono a tutti gli effetti delle imbarcazioni che si guidano con patente nautica. Certo però che le creazioni della Seacar, la ditta dietro la Maestry somiglia moltissimo ad un’automobile in grado di galleggiare sull’acqua. Una creazione inusuale che farà contenti tutti i fans di James Bond in giro per il mondo.

Seacar Maestry
Ecco la Seacar Maestry in tutto il suo splendore (YouTube) – Tuning.it

Questa compagnia si occupa a tutti gli effetti di trasformare imbarcazioni di piccola cilindrata – comunque capaci di raggiungere cento chilometri orari di velocità – in natanti che somigliano molto a vetture come le Aston Martin dei film di James Bond. Conversioni dal prezzo riservato ma che crediamo difficilmente possa essere contenuto.

Questa idea lascia intuire come sia facile far passare un qualsiasi veicolo per un altro grazie a un po’ di fantasia e creatività e farci anche un sacco di soldi allo stesso modo. Sicuramente, guidando un mezzo simile a patto di avere la qualifica per condurre un piccolo motoscafo – la potenza è quella in effetti! – non passerete inosservati…

Impostazioni privacy