Richiami auto, stop a quasi 2 milioni di veicoli: disperazione tra gli automobilisti, che caos

Duro colpo per la grande azienda automobilistica, con questo maxi richiamo che mette in crisi il futuro della società.

Negli ultimi anni le istituzioni stanno cercando in tutti i modi di privilegiare quanto più possibile l’attenzione alla sicurezza da parte delle grandi aziende. Si tratta di una scelta più che legittima e nobile, ma allo stesso tempo sta creando non pochi problemi alle principali società automobilistiche.

Tesla richiamo auto 1,6 milioni modelli problemi sicurezza
Incredibile richiamo auto (tuning.it)

Il motivo è legato al fatto che molto spesso si deve fare i conti anche con delle migliorie di ultimissima generazione, ma i costi per poter aggiornare un vecchio modello sono eccessivi. Lo ha scoperto sulla propria pelle la Porsche, con la casa tedesca che aveva nella Macan una delle migliori vetture della propria gamma.

Purtroppo il colosso teutonico ha dovuto fare i conti con le innovazioni legate alla sicurezza da parte dell’Unione Europea e ha così valutato come fosse una soluzione migliore quella di togliere definitivamente dal mercato la Macan. L’UE infatti non aveva ritenuto consoni gli standard di cybersicurezza del modello e per rimetterla come nuova, tanto valeva produrre un nuovo veicolo.

Non è però solo la Porsche che sta vivendo un periodo difficoltoso per la questione sicurezza. Sono moltissime le aziende che stanno subendo una serie di richiami, tanto è vero che ora tocca anche a un colosso statunitense che negli ultimi anni si è messo in luce come uno dei più dominanti in assoluto sul mercato delle auto elettriche: la Tesla.

Maxi richiamo per la Tesla: duro colpo

Alla fine anche la Tesla stessa non ha potuto far altro se non inviare le mail ai propri clienti nei quali si legge come sia necessario portare le proprie auto in officine specializzate per poter fare una serie di controlli per migliorare la sicurezza dei veicoli in questione. Il problema è derivato dalla presenza di un problema al software, con i difetti che sono collegati alla guida assistita.

Tesla richiamo auto 1,6 milioni modelli problemi sicurezza
Tesla Model X (Tesla Press Media – tuning.it)

La misura purtroppo è di quelle che metterà in grave crisi la casa di Elon Musk, considerando infatti come in totale saranno 1,6 milioni i veicoli interessati in Cina. Si trattano delle Model S, Model 3, Model Y e Model X che hanno visto la luce in un periodo molto ampio, ovvero tra il 2014 e il 2023.

Gli negli USA erano iniziati questi richiami molto dolorosi, con un totale di 2 milioni di vetture che presentavano un serio rischio per quanto concerne la guida assistita. Ora però il problema si estende in generale in tutto il mondo, motivo per il quale è necessario per la Tesla dare vita a una serie di richiami, con le soluzioni e la riparazione che sarà completamente a carico della casa statunitense.

Un problema che deve essere risolto il prima possibile, anche perché molti clienti fanno grande affidamento sul fatto che queste vetture presentano una guida assistita di primo livello. Nel caso in cui questa non dovesse essere realmente funzionante, ecco che gli incidenti aumenterebbero sensibilmente, con la Tesla che non può di certo permettersi di subire una serie di accuse legate a possibili danni fatali.

Impostazioni privacy