E-bike, che bomba: il motore c’è ma non si vede, dieci anni avanti

Hai mai visto una e-bike con questo effetto? Il “vedo -non vedo” è impressionante e potrebbe creare un precedente nel modo in cui questi modelli vengono costruiti da tutti i marchi!

Benché il nome possa far pensare a qualche paese esotico del Sud America la casa produttrice nota come Cervélo, famosa anche nel mondo delle corse, è in realtà stata fondata in Canada, paese che va a nozze da sempre con la mobilità sostenibile e che ultimamente sta vedendo nascere molte start app dedicate proprio a questo particolare campo.

Bicicletta motore nascosto
Non si vede…ma c’è e lavora duramente! (Canva) – Tuning.it

Il marchio ha messo di recente in vendita la sua prima e-bike della storia, la Cervélo Rouvida. Certo ci permettiamo di dire che il nome del mezzo non è quanto di più gradevole da pronunciare ci sia ma attenzione: mai giudicare un libro dalla copertina. E infatti, come il marchio ha fatto il suo ingresso nel settore dei velocipedi elettrici, ecco arrivare la novità più sconvolgente di tutte.

Chiaramente, ciò che distingue una bicicletta da una e-bike è la presenza di un motore elettrico, altrimenti il mezzo sarebbe una normale bicicletta con pedali e trasmissione come ce ne sono tante in tutti i negozi del settore. Il modello però vanta una caratteristica peculiare: l’assenza-presenza proprio dell’importante motore elettrico, una questione che interesserà molto clienti e concorrenza allo stesso modo.

Nascosto per bene…

Partiamo dalle caratteristiche meno strane del modello che includono una forma votata all’aerodinamica ed alla velocità: il telaio della bicicletta? Semplicemente perfetto per chi intende correre e magari affrontare una bella pista ciclabile alla massima velocità. Il motore è un Fazua Ride60 da 432 Wattora che spinge il mezzo nei momenti più duri della scampagnata, assistendo la pedalata.

Cervelo Ebike
Una e-bike così non l’hai mai vista, un motore…nemmeno! (Cérvelo) – Tuning.it

Il motore della bicicletta è evidentemente la questione più incredibile: sembra non esserci, mentre in realtà è celato sapientemente nel telaio rendendo la due ruote identica ad una qualsiasi bicicletta sportiva sul mercato. Un tratto distintivo che potrebbe portarvi ad ingannare gli amici in una gara tra voi facendogli credere di stare correndo a quasi trenta chilometri all’ora solo con le vostre forze!

Ovviamente, questa è una caratteristica che ci aspettiamo venga subito presa come “spunto” dalla concorrenza che dona alla bici un aspetto decisamente più elegante. La complessa struttura del mezzo però: “Richiede un intervento di professionisti specializzati per le operazioni di manutenzione del motore e dei forcellini”, fa sapere la casa. Poco male, con una cifra compresa tra gli 8.299 ed i 12.499 Euro ve la portate comunque a casa!

Impostazioni privacy