Stellantis ‘snobba’ l’Italia: la nuova Fiat è un capolavoro, ma non arriverà nei nostri concessionari

La Fiat ha appena svelato un nuovo modello, che però non avremo mai dalle nostre parti. Ecco tutti i dettagli su questo gioiello.

Il gruppo Stellantis si prepara a svelare tante novità in questo 2024, che riguarderanno anche i marchi italiani. La prima aggiunta sarà la nuova Lancia Ypsilon, alla quale verranno tolti i veli a febbraio in quel di Milano. Sarà disponibile sia in full electric che ibrida a benzina, così come l’Alfa Romeo Milano, il nuovo B-SUV del Biscione che debutterà ad aprile. Ovviamente, anche per il marchio Fiat non mancherà una novità che tutti attendono da tempo.

Fiat che novità
Fiat modello folle – Tuning.it

Stiamo parlando della nuova Panda, che sarà svelata al mondo intero l’11 di luglio prossimo. La Fiat ha da poco svelato anche un altro nuovo bolide, del quale però si è parlato ben poco, dal momento che non interessa i nostri mercati. Stellantis ha deciso di puntare su zone differenti del pianeta per questo pick-up, che però potrebbe essere un grande successo.

Fiat, ecco il Titano 2024 che non ci sarà da noi

Per chi non conoscesse bene quelli che sono i piani della Fiat, oggi andremo ad approfondirne alcuni aspetti. Infatti, la casa di Torino punta molto sul mercato sudamericano, per il quale realizza modelli che da noi non circolano. Un esempio è il pick-up Strada, che da ormai tre anni è l’auto più venduta in Brasile, e che anche nel 2023 si è confermata in maniera perentoria. Ebbene, un modello molto simile ad esso è stato da poco svelato, ma è pensato, ancora una volta, per un mercato molto diverso dal nostro.

Fiat Titano appena svelato
Fiat Titano in mostra (Stellantis) – Tuning.it

La casa di Torino ha presentato il nuovo pick-up Titano, che debutterà in Africa ed in Sud-America. In particolare, i primi due paesi nei quali verrà commercializzato saranno l’Algeria ed il Brasile, con motorizzazioni che saranno molto differenti tra di loro in base al mercato nel quale verrà venduto. Esso deriva direttamente dal Peugeot Landtrek, ricordando che anche la casa del Leone fa parte del gruppo Stellantis, per cui è normale che vi siano delle piattaforme in comune. A cambiare rispetto ad esso, al quale somiglia molto, ci sono la mascherina frontale, i cerchi ed altri piccoli dettagli, che comunque non vengono notati molto facilmente.

Per quello che riguarda il modello che sarà presente in Algeria, il motore sarà un turbodiesel da 1,9 litri con 150 cavalli di potenza massima e 350 Nm di coppia. Il cambio è manuale a 6 marce. Inoltre, non mancherà la versione a trazione integrale, ma sempre con motore a gasolio. Ben 1.210 kg la capacità di carico, per un modello che punta ad essere molto efficiente, garantendo consumi contenuti.

Sarà differente il propulsore che verrà montato in Brasile, che però è sempre un turbodiesel. Infatti, parliamo di un’unità da 2,2 litri da ben 200 cavalli di potenza, con 440 Nm di coppia massima. Il cambio sarà disponibile sia manuale che automatico, con la trazione integrale che resta un’opzione per la clientela. Il prezzo dovrebbe essere di circa 3.489.000 dinari algerini, ovvero circa 24.000 euro al cambio attuale. In Italia, a meno di qualche cambiamento, non arriverà mai.

Impostazioni privacy