Un’altra Auto iconica diventa ibrida, choc per gli appassionati: almeno non avrà la spina

Il mercato dell’auto si sta dirigendo sempre più verso l’elettrico. Non è un caso che tanti top brand abbiano puntato sugli ibridi per aprire la strada alle supercar alla spina.

E’ una fase nuova per il mondo dell’auto. Sono tempi difficili per i puristi cresciuti a pane e benzina. Il trend è sempre più quello di elaborare progetti con batterie agli ioni di litio. Persino nella massima categoria del Motorsport i regolamenti sono andati nella direzione dell’adozione di una parte elettrica sempre più accentuata.

Un'altra Auto iconica diventa ibrida, choc per gli appassionati: almeno non avrà la spina
Porsche – Tuning.it

I moderni bolidi di F1 presentano dei V6 ibridi e dal 2026 vi sarà un perfetto equilibrio tra la parte termica e quella elettrica. Il know-how della pista ha avuto delle importanti ricadute anche per quanto concerne il prodotto stradale. Sempre più spesso ci ritroviamo a provare vetture con motori ibridi o elettrici. La Ferrari ha cominciato con la produzione della SF90 con una tecnologia ibrida e, nel 2025, lancerà la prima vettura 100% elettrica. In quest’ottica nessuna rivale può aspettare.

In casa Porsche la volontà di imporsi sul mercato delle EV ha portato alla nascita della sportivissima Taycan. Sul piano tecnico, anche grazie ad una perfetta distribuzione dei pesi, rappresenta uno dei migliori esemplari di EV al mondo. Non a caso si è diffuso e ha trovato adepti anche nelle fasce lontane dai concetti di progressismo green. Sta di fatto che la Porsche si è lanciata anche in Formula E con straordinari risultati, rispondendo, lato Motorsport, al richiamo dell’elettrico.

Uno dei problemi delle sportive alla spina è legato al piacere di guida. Mettendo da parte il sound, chiunque che investe una cifra superiore ai 100mila euro vorrebbe provare un brivido in curva. La Porsche è riuscita nell’impresa di impressionare anche nei tratti misti, sebbene le alternative termiche rimangono ancora di un altro pianeta. Ci vorrà del tempo per godere delle medesime sensazione di un motore a combustione.

Porsche, scenario sempre più green

La casa di Stoccarda, facente parte del Gruppo VW, ha lanciato la versione S/T. Il cuore dei puristi è tornato a battere. Nel video in basso del canale YouTube DarioMotor potrete ammirare la versione speciale della 911 in tutta la sua bellezza. La potenza è spropositata, ma a lasciare i fan della Porsche senza fiato è un altro aspetto.

Dall’esperienza nel WEC starebbe arrivando una variante ibrida.  “Abbiamo speso molti soldi nella LMP1, ma abbiamo imparato – ha annunciato Blume, CEO di Porsche, come riportato sulla Gazzetta dello Sport – penso che siamo un passo avanti ai concorrenti e vogliamo sfruttarlo”. Le prime unità della 911 hybrid saranno ribattezzate con la sigla 992.2. Un chiaro riferimento alla fase 2.0 del brand teutonico. Il model year 2025 per il mercato Usa potrebbe essere il prescelto.

Arriveranno anche la Carrera S E-Hybrid e Carrera 4S E-Hybrid per una gamma sempre più proiettata al futuro. L’80% delle sue future vendite, secondo i piani, dovrebbe risultare alla spina entro il 2030. E il restante 20% sarò ibrido. La 911 sarà ancora dotata di motore termico e, probabilmente, sarà l’ultima a tacere. L’iconica sportiva Porsche verrà offerta, sia pure in opzione, con una trasmissione manuale che potrebbe essere simulata per accontentare i puristi, ma il canto del cigno è vicino.

Impostazioni privacy